dal_comune.jpg

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Le ricadute sul territorio della produzione della fiction di Rai Uno “Imma Tataranni – sostituto procuratore”, sono state illustrate nel corso di una conferenza stampa che si è svolta questa mattina a Matera presso il santuario di Picciano, uno dei luoghi che ha fatto da quinta alla seconda stagione della fortunata serie televisiva ispirata ai romanzi della scrittrice Mariolina Venezia.

Le stime, non ancora definitive, della cosiddetta “spesa sul territorio” sono state illustrate dal sindaco, Domenico Bennardi.

L’impatto diretto è stato di 1 milione e 200 mila euro complessivi così distribuiti nelle principali voci di spesa: 300 mila euro i costi per il reparto produzione, tecnici e maestranze; per gli attori secondari (240 presenze), il costo è stato di 44 mila euro; circa 25 mila euro sono stati spesi per il lavoro di pre-organizzazione e per i sopralluoghi; 30 mila euro per i veicoli di scena; 35 mila euro per gli animali di scena; per i fabbisogni scenografici, 40 mila euro; per le location, 60 mila euro; i pernotti della troupe nelle strutture ricettive sono costati 200 mila euro; per il catering la spesa è stata di 90 mila euro; 26 mila per il materiale logistico di produzione; 30 mila per le misure di prevenzione del covid; oltre ad una serie di costi diversi.

“Ridare centralità allo sviluppo dell'ospedale Madonna delle Grazie superando la logica dell'ospedale unico regionale. La nascente facoltà di Medicina non deve vedere esclusa la città di Matera”: è un passaggio dell’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio comunale aperto che si è svolto questa mattina nell’aula magna dell’istituto tecnico industriale “Pentasuglia”. 
Il documento approvato da tutti i consiglieri comunali presenti investe il sindaco e la giunta di tutte le azioni da mettere in atto per il “Diritto alla salute e alla sanità nel territorio del Materano”.

Nel corso del dibattito in Consiglio sono intervenuti anche l’assessore regionale alla Salute, Rocco Leone, i consiglieri regionali Vincenzo Acito, Giovanni Perrino, Roberto Cifarelli e Luca Braia, i sindaci di Pisticci, Stigliano e Irsina, oltre al presidente della Provincia, Piero Marrese.  Ai lavori ha partecipato anche il dottor Angelo Andriulli, che ha illustrato un’analisi sulla rete ospedaliera della Basilicata, basandosi sui dati del ministero della Salute. 

La mensa dei bisognosi intitolata a don Giovanni Mele ha un nuovo progetto, per il quale il Consiglio comunale, nella seduta di ieri, ha confermato l’interesse pubblico alla realizzazione. Una decisione che è stata assunta all’unanimità, ribadendo l’importante funzione di inclusione e aggregazione sociale dell’iniziativa

Confermando l’ubicazione del centro tra via Cererie e via Umbria, al rione Piccianello, in un’area appartenuta all’Alsia e trasferita al Comune di Matera, il nuovo progetto si sviluppa su un unico livello fuori terra di 276 metri quadrati, con ampi spazi liberi all’aperto per l’accoglienza, in un’area verde di oltre 360 metri quadri, priva di barriere architettoniche e dotata di zone per il parcheggio.

Un trentunenne originario di Acquaviva delle Fonti e residente a Matera è stato arrestato dalla Polizia locale con l’accusa di plurime lesioni stradali gravi e guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche. Il provvedimento è stato eseguito in applicazione delle misure introdotte con la legge 23 marzo 2016 n. 41 in tema di omicidio stradale e lesioni stradali, che nelle circostanze aggravanti prevedono anche l’arresto.

I fatti risalgono al 7 giugno scorso, quando l’uomo, mentre percorreva la strada provinciale 8, ha perso il controllo dell’auto anche a causa dell’asfalto bagnato. A seguito del violento urto il conducente e il passeggero di un’altra auto hanno riportato gravi lesioni.

Dagli accertamenti sanitari l’autore del sinistro è risultato alla guida in stato di ebbrezza con un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro.

È stato pubblicato sull’Albo Pretorio del Comune l’Avviso per la nomina dei cinque componenti della Commissione per la tutela del paesaggio. I professionisti saranno scelti tra gli esperti in materia paesaggistica ed ambientale: architetti, ingegneri, geologi, biologi naturalisti e agronomi con qualificata esperienza pluriennale.

Le domande – che dovranno pervenire entro il 30 giugno prossimo – saranno valutate in base al titolo di studio, all’esperienza maturata, alla professionalità e al livello di specializzazione raggiunto in riferimento alle funzioni connesse all’incarico.

“Il G20 non sarà soltanto una vetrina: è già l’occasione per la nostra città per intensificare la rete di relazioni istituzionali e diplomatiche, grazie alla quale incrementare il turismo e gli scambi economici”. A dichiararlo è il sindaco, Domenico Bennardi, che questa mattina ha ricevuto la visita di Sergey Razov, ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Federazione Russa.

L’ambasciatore Razov ha visitato Palazzo Lanfranchi e i rioni Sassi, e successivamente è stato in visita ufficiale nel Palazzo Comunale dove è stato ricevuto dal sindaco Bennardi.

Il Consiglio comunale è convocato per giovedì 10 giugno alle ore 16,00 in seduta straordinaria (seconda convocazione, lunedì 14 giugno alla stessa ora) presso l’aula magna dell’istituto tecnico industriale “Pentasuglia” in via Mattei.

Questo l’ordine del giorno dei lavori dell’Assemblea:

1 - Interrogazioni: interrogazione a firma dei consiglieri Augusto Toto e Mario Morelli avente ad oggetto “Incarico dirigenziale a tempo pieno e determinato di direzione del settore Manutenzione Urbana”; interrogazione a firma dei consiglieri Augusto Toto e Mario Morelli avente ad oggetto “Ancora ritardi per la riapertura del parcheggio di via Lucana-via Vena”.

Più di 100 ragazzi degli istituti superiori di Matera e delle università della Basilicata e di Bari prenderanno parte, domani, all’incontro preparatorio in vista del G20 dei ministri degli Esteri e della Cooperazione allo sviluppo, in programma nella Città dei Sassi il prossimo 29 giugno.

Studenti delle quinte superiori e universitari avranno la possibilità di confrontarsi con gli sherpa della presidenza del Consiglio dei ministri e con il sindaco, Domenico Bennardi. Un incontro articolato intorno al trinomio People, Planet, Prosperity – che sono i temi sui quali verterà il forum dei capi di Stato e dei ministri – nonchè sull’importanza dell’inclusione dei giovani e sulla “Ministeriale” (così è denominato il vertice dei ministri del G20) in programma a Matera.

“Destinazione Matera” è il titolo del programma di eventi che si svolgerà in città dal primo ottobre al sei gennaio 2022; segue il precedente Avviso pubblico “Estate Materana”, che comprende invece gli eventi da realizzarsi dal primo luglio al 30 settembre prossimo.

La definizione del programma “Destinazione Matera” avverrà attraverso un Avviso disponibile sul sito istituzionale www.comune.matera.it; il termine per la presentazione delle proposte scade il 28 giugno.

L’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere tutti gli eventi in un cartellone unico che possa raccogliere, con una programmazione organica, le numerose manifestazioni che si svolgono in città, diffondendole più capillarmente durante tutto l'anno.

Da oggi, per i proprietari di case che rientrano nei Piani per l'edilizia economica e popolare (Peep) diventa più facile vendere i propri immobili. La Giunta comunale, su proposta dell’assessore al Patrimonio, Arcangelo Colella, ha approvato la delibera che determina le modalità di calcolo per la rimozione del vincolo assoluto di inalienabilità. 

Con la legge n. 167 del 1962 sono stati introdotti in Italia i cosiddetti Piani di edilizia economica e popolare al fine di soddisfare l’esigenza abitativa a favore delle categorie economicamente più deboli.

Con la successiva legge sulla edilizia convenzionata, invece, è stata data la possibilità ai Comuni di concedere alloggi alle famiglie in possesso dei requisiti a prezzi calmierati, comprendenti soltanto il costo di acquisizione delle aree da edificare e quello per le opere di urbanizzazione.